venerdì 2 agosto 2013

31 giorni d'estate

L'estate è cominciata già da un po' ma per me è cominciata ieri.
Primo agosto, primo bagno al mare, primo sole, primo colore.
Normalmente, per dare colore a ogni giorno, mi invento un gioco.
Il gioco che invento di solito è molto semplice e ogni bambino potrebbe avere una trovata migliore, ogni giorno stilo una classifica delle tre cose che della giornata ho amato di più. Le cose semplici, molto spesso, sono quelle che mi colpiscono.
Successe cosi' che un giorno, passeggiando fino a casa in una giornata molle annoiata, mi sono detta -dai, diamo una svolta a questo momento e trova almeno tre cose che ti cambino la giornata in positivo-.
Ora, chiedere a tre cose, le più semplici, di cambiare la propria giornata in positivo è un po' presuntuoso ed è anche forse chiedere troppo, pero' almeno per una decina di minuti io ho sorriso.
C'era, nel parco un nonno che giocava con il nipote e lo faceva dondolando su una ranocchia verde brillante scrostata di legno, di quelle con le molle sotto e si stava divertendo anche molto più di un bambino. Primo sorriso.
C'era il profumo dei fiori che stavano prendendo colore e volume, che sprigionavano dalla loro corolla l'aroma piu' intenso che si possa percepire, quando il sole si avvicina al tramonto e gli odori si fanno piu' intensi, mi sono ricordata del sentiero dietro la vecchia ferrovia che percorrevo ogni giorno per andare a scuola, quando avevo 11-12 anni. Secondo sorriso.
Poi, il terzo sorriso è sorto spontaneo: una quattro formaggi rossa.

Tutto questo come premessa al fatto che, da quando -ieri- sono cominciate le mie vacanze, di sorrisi sul mio viso se ne sono aperti molti più di tre.
Ho girovagato e curiosato sbirciando in giardini altrui e finestre fiorate. Ho immaginato storie e ascoltato canzoni.


 Ho comprato un biglietto per il concerto di Niccolò Fabi che mi attende stasera e lunedi' partirò per la mia amata Spagna per un viaggio che attendevo da tempo -l'on the road delle wishlist di chiunque, che vedrete documentato su ogni mezzo di condivisione a me disponibile dato che sono #social e non me ne pento- e posso dire di essere soddisfatta, il tipo di soddisfazione che al vedere una stella cadente ti lascia spiazzato perché pensi che la maggior parte delle cose che desideri le hai già.


Ps. Domenica, contrariamente alla cadenza sabatestrale degli ultimi tempi, vi giungerà l'ultimo "Raccontami" della stagione.

Un sorrisone a voi

8 commenti:

  1. Vero è un gioco bellissimo, bisognerebbe ricordarsi di sorridere più spesso che motivi ce ne sono!! Non vedo l'ora di seguire il tuo trip in terra ispanica.Forse forse questa #social(ità) ha anche dei lati positivi!
    bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bì, ormai sono diventata una di quelle donnette impazzite che cercano di immortalare ogni attimo e pensano piu' all'inquadratura che al viversi il momento, molto male ma sento che quando passerà l'esaltazione del momento, tornerò ad essere la Vero-la-tecnologia-non-mi-serve di prima.
      Ti mando un bacione :)

      Elimina
  2. Buone vacanze cara! Goditele tutte. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Princi :) un bascione a te

      Elimina
  3. #3cosebelle è un hashtag che seguo da qualche mese e che è simile al gioco che fai tu... ci sono sempre dei motivi per sorridere, ogni giorno!
    Il concerto di Fabi sono sicura ti piacerà, io sono andata a vederlo quest'inverno... e che invidia il viaggio in Spagna! Buone vacanze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, sono andata a vedere proprio oggi, non ne sapevo nulla! Misera me! Penso che mi fidelizzerò a quell'hashtag.
      Niccolò è stato magnifico, per una come me a cui la musica italiana ha sempre detto molto poco, è un'affermazione sincera e sentita. Magnifico, non posso dire altro. :)

      Elimina
  4. A me, le vacanze fanno venire un sorrisone enorme.. :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
- See more at: http://kaleidoscope90.blogspot.it/2013/05/blogging-pin-it-post.html#comment-form